Palermo: mattinata di panico e caos dopo il terremoto di magnitudo 4,3 richter delle 08:21

MeteoWeb

Mattinata caotica a Palermo dopo la forte scossa di terremoto avvertita alle 8.21. Le scuole non hanno fatto entrare gli studenti, e in quelle dove la campanella aveva gia’ suonato le aule sono state sgomberate precipitosamente. Gli uffici pubblici sono stati evacuati, e solo ore dopo gli impiegati sono tornati al lavoro. Oltre che a Palermo, il sisma, di magnitudo 4.3 con epicentro in mare, e’ stato avvertito lungo tutta la costa a occidente del capoluogo, fino a Trapani, e anche sul versante Sud della Sicilia, a Mazara del Vallo. Alla prima scossa ne e’ seguita una seconda di magnitudo 2.4 alle 8.44 e una terza di magnitudo 2.9 alle . Non si segnalano danni, ma la citta’ ha visssuto un risveglio di paura. Decine le telefonate pervenute ai centralini dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine.