Terremoto L’Aquila: oggi il 3° anniversario, in 10.000 alla fiaccolata della memoria

MeteoWeb

Nonostante la pioggia ed il freddo ieri notte L’Aquila ha ricordato il suo dramma. Oltre diecimila persone hanno partecipato alla fiaccolata della memoria che dalla fontana Luminosa, attraverso un centro ferito e ha raggiunto piazza Duomo. Nel corteo, silenzioso e affranto, anche volti noti della governance per la ricostruzione l’ex Sottosegretario alla Presidenza Gianni Letta e il ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, inviato speciale per la Ricostruzione dal premier Mario Monti e naturalmente il sindaco della citta’ Massimo Cialente ed il Presidente della Regione Gianni Chiodi. In testa al corteo i familiari delle vittime con le foto dei congiunti deceduti sotto le macerie del sisma. Poi alle 3.32 ora esatta della violenta scossa che ha distrutto la citta’ e cambiato la vita degli aquilani il momento piu’ toccante della manifestazione i rintocchi suonati delle campane della Chiesa di Santa Maria del Suffragio ( nota come Chiesa delle Anime Sante) e la lettura delli 309 nomi delle vittime piu’ quelli delle due ragazze morte lo scorso anno in un incidente stradale dopo la seconda manifestazione in ricordo del terremoto. Molti i messaggi delle piu’ alte cariche dello Stato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a quelli del Presidente della camera Gianfranco Fini e del Senato Renato Schifani.Questa mattina L’Aquila si e’ fermata per il lutto cittadino.Uffici e negozi chiusi.La citta’ si prepara alla processione del Venerdi’ santo una delle tradizioni piu’ antiche e spettacolari in Abruzzo.Poi da domani la speranza si rimettera’ in moto per sognare un futuro migliore e senza piu’ dolore.