Cnr: l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico di Montelibretti (Roma)

    /
    MeteoWeb

    L’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche svolge attività di ricerca e trasferimento tecnologico in relazione alle seguenti aree tematiche (Statuto approvato dal CdA il 6 Maggio 2009):

    • Inquinamento atmosferico in aree urbane, industriali e remote compresi gli ambienti polari;
    • Ciclo degli inquinanti a diverse scale spaziali e influenza sui cambiamenti globali;
    • Sviluppo di metodologie analitiche da laboratorio e da piattaforma;
    • Caratterizzazione dell’impatto dell’inquinamento atmosferico sugli ecosistemi acquatici e terrestri.

    In particolare, l’attività viene sviluppata nell’ambito di progetti e programmi Internazionali, Europei e Nazionali e riguarda principalmente le seguenti linee di ricerca:

    • Caratterizzazione dell’inquinamento atmosferico in aree urbane e industriali;
    • Caratterizzazione delle emissioni di inquinanti in atmosfera da impianti industriali e sistemi di trasporto nonché sviluppo di tecnologie di abbattimento;
    • Studio dell’inquinamento atmosferico in ambienti confinati (inquinamento indoor) e valutazione delle criticità ambientali in relazione all’impatto sulla salute, sulle opere d’arte e al danneggiamento di edifici storici;
    • Studio dell’influenza della variabilità spaziale e temporale della qualità dell’aria sui cambiamenti globali;
    • Sviluppo di metodologie, sistemi e tecnologie per la definizione dello stato di qualità e sostenibilità ambientale da siti a terra, da piattaforme aeree e satellitari nonché da siti offshore;
    • Studio delle dinamiche degli inquinanti atmosferici in aree remote comprese quelle polari;
    • Studio della dinamica degli inquinanti atmosferici all’interfaccia aria-oceano/-vegetazione/-snow & ice pack;
    • Sviluppo di modelli numerici di qualità dell’aria a scala locale, regionale e globale;
    • Sviluppo di metodi standard nonché delle procedure di certificazione di tecnologie e metodi per la valutazione della qualità dell’aria e delle missioni industriali;
    • Sviluppo di sistemi interoperabili per la gestione delle problematiche inerenti alla qualità dell’aria nonché all’organizzazione e alla diffusione della conoscenza ambientale.

    L’Istituto è dotato di infrastrutture di ricerca d’avanguardia che consentono di sviluppare attività sperimentali in laboratorio e in campo, nonché l’analisi spaziale e temporale dei processi di inquinamento atmosferico dalla scala urbana a quella continentale e globale coniugando dati osservativi con modelli di qualità dell’aria molto avanzati.

    L’Istituto in linea con il suo mandato generale che è quello di perseguire attività di ricerca e sviluppo tecnologico principalmente nel comparto dell’inquinamento atmosferico, produce ogni anno una serie di prodotti come articoli scientifici su riviste ISI, brevetti, rapporti tecnici nazionali e internazionali, libri e atti di convegni nazionali e internazionali nonché prototipi di strumentazioni, banche dati e sistemi software per la gestione ed elaborazione del dato ambientale.

    Inoltre i ricercatori e i tecnologi dell’Istituto sono impegnati in molte attività editoriali, ivi incluse quelle finalizzate alla divulgazione dei risultati della ricerca sia nell’ambito di programmi nazionali, europei e internazionali che nel contesto di corsi di formazione in università italiane ed estere nonché come parte integrante di progetti di trasferimento tecnologico.