Esplodono i cumulonembi tra la Slovenia e il settore prealpino, superati i 12 km di spessore

MeteoWeb
Ecco il top dei cumulonembi in azione sulla Slovenia

Sono davvero molto forti gli “Updrafts” che stanno alimentando le varie Cellule temporalesche che stanno già nascendo tra le Prealpi e la Slovenia, dove l’aria fredda è già entrata nella libera atmosfera. In queste ore grosse Cellule temporalesche sono già in azione sulla Slovenia e sul settore prealpino, tra Veneto e Lombardia, dove sono in atto i primi rovesci di pioggia. Addirittura in Slovenia sono state segnalate pure le prime grandinate, seppur molto localizzate e occasionali. Guardando l’analisi del top delle nubi si osserva subito come la sommità (ossia le incudini) di questi temporali in azione sul territorio sloveno abbiano superato i 12 chilometri di spessore, arrivando molto vicino al limite della troposfera per le nostre latitudini. Insomma, una vera e propria muraglia di nubi molto compatta e organizzata che causerà molti disagi al traffico aereo diretto verso gli scali del nord Italia e della Slovenia. Visto l’enorme spessore queste nubi avranno al loro interno anche un grande potenziale precipitativo (soprattutto di rovesci di pioggia e grandine) per merito degli intensi moti convettivi che le hanno generate. Nelle prossime ore tale sistema convettivo si espanderà verso il Triveneto, dove è atteso un brusco peggioramento fra la tarda serata e la nottata successiva.