I proverbi meteorologici e climatici della Sicilia

MeteoWeb

Affrontiamo in questo primo articolo di una serie, le caratteristiche di diverse Regioni italiane.
Prima di tutto partiamo dal dialetto, che caratterizza ogni Regione italiana, rendendo un mosaico straordinario e variegato delle tradizioni e della complessità del clima italiano.
Il proverbio che consideriamo è “Si si metti a Tramuntana, appizza a chiòviri pri ‘na simana”.
Per i non siciliani lo tradurremo, interpretandone il senso, come: “Se soffia il vento di Tramontana pioverà per molti giorni”. Possiamo affermare che il proverbio sia “vero”. Ovviamente con la premessa che i proverbi sono solo una indicazione che però ha un significato in alcuni casi predittivo, oltre che un valore storico molto importante, di quando ci si basava solo sull’osservazione della natura intorno per cogliere i possibili cambiamenti del tempo.
Il vento di tramontana porta un cambiamento del tempo, a differenza che in altre Regioni protette dalle Alpi o dagli Appennini. Qui invece l’aria torna a manifestare la sua instabilità specialmente sul versante tirrenico, dove le montagne fungono da sbarramento e accentuano le precipitazioni. E’ storia di questi giorni quanto poi si stiano sempre più manifestando repentini cambiamenti di masse d’aria di segno opposto, accentuando la fenomenologia per i contrasti termici che si generano. Il fatto che le precipitazioni possano durare tanto è però legato alla formazione di una tipica depressione mediterranea, che a volte tende a stazionare per diversi giorni, specie se bloccata da un’alta pressione a Est.
Il clima della Sicilia è mediterraneo, ma certamente molto vario sia per le dimensioni dell’isola, che non permettono all’influsso marino di farsi sentire ovunque allo stesso modo, sia per la presenza di monti, primo fra tutti l’Etna, alto circa 3340metri.
I rilievi del versante tirrenico e l’Etna hanno un clima sub-continentale, fino ad alpino sull’Etna.
Per quanto riguarda il capoluogo, Palermo, registriamo 650mm di precipitazione annua in 70 giorni di pioggia, di cui 234mm in inverno, che è la stagione più piovosa.
I dati di questo articolo sono tratti dal libro “Rosso di sera” di Marcello Poggi e Rino Cutuli. Ulteriori informazioni sul sito http://www.prontometeo.it