Il fenomeno delle Mornyng Glory

MeteoWeb
Le Mornyng Glory

Le Mornyng Glory sono enormi rulli di nubi che possono anche avere uno spessore di due chilometri, che si sviluppano all’alba e che si possono estendere per tutto l’orizzonte. Le nubi tendono a muoversi dall’oceano verso la terraferma, raggiungendo anche la lunghezza di mille chilometri. La loro formazione si verifica quando le onde d’aria che arrivano dall’oceano, che solitamente si spostano orizzontalmente, si scontrano con l’aria umida e calda che all’alba viene rilasciata dal terreno, e che risale verticalmente. L’area più soggetta al mondo alla formazione delle Morning Glory è senza dubbio il Nord dell’Australia, la Penisola di Capo York, delimitata dal Golfo di Carpentaria e dal Mar dei Coralli, che presentano le condizioni ideali alla loro formazione. Il punto in assoluto più vantaggioso per poterle osservare è Burketown, nel Queensland, anche se vi sono numerosi avvistamenti di fenomeni simili che si verificano raramente: simili scenari sono stati osservati negli Stati Uniti centrali, sopra La Manica, sopra Berlino, addirittura nell’Est della Russia. Il fenomeno è stato osservato anche a Sable Island, una sottilissima isola del Canada situata 180 km a Sud-Est dalla Nuova Scozia e in Messico, sopra il Mar di Cortez, nel Golfo di California (Tratto da wikipedia.org).

Credit: Mick Petroff - Wikipedia.org