Piombino (LI): via alla lotta fitosanitaria contro la Limantria che rischia di distruggere gli alberi di quercia

MeteoWeb

Sta per iniziare a Piombino la lotta fitosanitaria contro la Limantria, un insetto le cui larve rappresentano un pericoloso defogliatore, in particolare per gli alberi di quercia. Fra il 15 ed il 17 maggio prossimi, compatibilmente con le condizioni meteorologiche (assenza di pioggia e vento debole o assente), verra’ effettuato un intervento nell’area del Promontorio. Il trattamento – comunica l’assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori – si e’ reso necessario per salvaguardare un’area di oltre 1300 ettari, coperta da lecci e macchia mediterranea, di grande valore ambientale e paesaggistico. L’enorme incremento delle popolazioni di limantria registrato gia’ lo scorso anno ha reso improrogabile programmare il trattamento di tutta l’area boscata impiegando un elicottero per la distribuzione del prodotto. L’intervento di lotta fitosanitaria prevede l’utilizzo di prodotti a base di B. thuringiensis (bacillus thuringiensis) distribuiti con elicottero ed e’ stato programmato dalla Regione Toscana, in stretta collaborazione con l’Amministrazione provinciale di Livorno ed il Comune di Piombino. Il prodotto utilizzato (autorizzato con decreto del Ministero della Salute per l’impiego in aree forestali tramite distribuzione con mezzo aereo) agisce solo sulle larve degli insetti, non ha alcun effetto ne’ sugli animali a sangue caldo ne’ su rettili, anfibi o pesci ne’ sulle api o altri insetti utili. B. thuringiensis e’ attualmente utilizzato, con formulazioni diverse, per il controllo di bruchi, coleotteri e zanzare ed il suo uso e’ comunemente ammesso nei disciplinari di difesa fitosanitaria delle colture compresi quelli per l’agricoltura biologica.