Spettacolari temporali ad asse obliquo nel sud dell’Iran, merito della “corrente a getto” che sale dalla penisola Arabica

MeteoWeb
I temporali ad asse obliquo in azione nel sud dell'Iran

Il passaggio del ramo principale della “corrente a getto sub-tropicale”, che dalla penisola Arabica risale da SO a NE verso l’Iraq e l’Iran, sta agevolando la formazione di diverse “Cellule temporalesche” sull’Iran meridionale. Proprio in queste ore alcuni temporali, con uno spiccato asse obliquo, ben stirato dal passaggio in alta quota della “Jet Stream”, si sono formati lungo le catene montuose dell’Iran meridionale, dove sono in atto delle piogge e dei rovesci temporaleschi, localmente anche di forte intensità. Da notare come le incudini di questi temporali, a causa dell’intenso “getto” in quota, tendano a distaccarsi dalla base dei Cumulonembi che le hanno generate, creando cosi dei sistemi temporaleschi autorigeneranti che aspirano masse d’aria molto calde dall’ambiente circostante, visto che buona parte dell’aria inserita in seno ai moti convettivi (correnti ascensionali) viene dispersa dal fortissimo flusso della “Jet Stream” che taglia le incudini. Nell’ultima sequenza delle moviole satellitari si nota come i resti delle vecchie incudini del sistema temporalesco vadano a sconfinare lungo il vicino confine pakistano meridionale.