Terremoto Emilia Romagna: quasi 5.000 persone sono ospitate nei centri di prima accoglienza

MeteoWeb

Sono 4.914 le persone ospitate la scorsa notte presso i campi e le strutture di prima assistenza allestiti dalla Protezione civile regionale dell’Emilia Romagna. Di queste 1288 nel ferrarese, 266 nel bolognese, 3360 nel modenese. Sono, inoltre, in fase di completamento entro la mattinata di oggi ulteriori strutture per fornire assistenza ad altre 1310 persone. Per assicurare il soccorso alla popolazione sono state attivate le risorse della Colonna Mobile regionale integrata con moduli forniti dalle Regioni Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Marche, Toscana, Umbria, Anpas (associazione nazionale pubblica assistenza) e Ana (associazione nazionale alpini) nazionali, con il coordinamento del Dipartimento nazionale. Sono al momento in corso verifiche con le Prefetture, le Province ed i Comuni per valutare l’ eventuale esigenza di attivare ulteriori moduli assistenziali per la popolazione.Per organizzare e gestire le attivita’ assistenziali sono stati attivati 731 volontari di protezione civile della Regione oltre a circa 300 delle altre Regioni; e’ stato attivato un Posto Medico Avanzato a Mirandola per assicurare pur in condizioni di emergenza la prosecuzione dell’ attivita’ sanitaria, altrimenti interrotta per inagibilita’ dei Presidi Ospedalieri di Finale Emilia e Mirandola.