Allerta meteo della protezione civile, forti temporali al nord e sulle Alpi tra oggi pomeriggio e lunedì

MeteoWeb

Un sistema nuvoloso in transito sull’Europa centrale sta interessando le zone occidentali delle Alpi, dando origine a fenomeni di marcata instabilita’. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede, dal pomeriggio di oggi, precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, in estensione da domani, domenica 1 luglio, alla Valle d’Aosta. I fenomeni potranno dare luogo a rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile seguira’ l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 30 giugno 2012 per domani, domenica 1 luglio

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta e settori alpini del Piemonte, con quantitativi cumulati puntualmente moderati e con locali sconfinamenti sulle zone pianeggianti;
– isolate, anche carattere di rovescio o breve temporale sui settori alpini e prealpini di Lombardia e Alto Adige, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilevo, con valori generalmente elevati e sopra la media del periodo.
Venti: nessun fenomeno significativo.
Mari: nessun fenomeno significativo.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 30 giugno 2012 per dopodomani, martedì 2 luglio

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta e settori alpini di  Piemonte, Lombardia e Trentino Alto adige, con quantitativi cumulati puntualmente moderati e con locali sconfinamenti sull’alta pianura lombarda;
– isolate, anche carattere di rovescio o breve temporale, su restanti zone del Piemonte, Liguria di Ponente e settori alpini di Veneto e Friuli, con quantitativi cumulati deboli.
Temperature: senza variazioni di rilevo.
Venti: tendenti a forti occidentali sulla Sardegna e localmente sulla Sicilia occidentale.
Mari: tendenti a molto mossi il Mare e Canale di Sardegna ed i mari prospicienti le Bocche di Bonifacio.