Caldo: a Milano 6.000 anziani sotto controllo, 1.000 in più dell’anno scorso

MeteoWeb

Sono circa seimila, mille in più dell’anno scorso, i milanesi con più di 75 anni e con gravi problemi di salute che il Comune terrà maggiormente sotto controllo nei prossimi mesi grazie al piano anticaldo. La cosiddetta anagrafe della fragilità è stata infatti aggiornata grazie alla collaborazione con l’Asl. Il risultato è un elenco di 5.998 persone, di cui 1.855 usufruiscono già regolarmente di servizi del Comune, mentre altri 4.143 saranno contattate per la prima volta dalla rete di assistenza con una lettera che indicherà il numero verde da chiamare in caso di necessità. Un “custode sociale” sarà a loro disposizione, in particolare nelle giornate più calde. Quest’anno il Comune ha compilato anche un secondo elenco di anziani, la cosiddetta “anagrafe della socialità”, che include anche gli 8.700 ultrasettantacinquenni senza gravi problemi di salute, ma soli e quindi in una condizione di potenziale fragilità sociale. Una categoria alla quale si aggiungeranno presto altre 10.000 persone individuate grazie agli elenchi messi a disposizione del Comune dall’Aler, azienda che gestisce le case popolari. Cifre che fanno lievitare a 24.000 il numero degli anziani milanesi che verranno complessivamente tenuti sotto controllo e coinvolti, anche attraverso associazioni che hanno messo a disposizione propri spazi, in iniziative contro la solitudine e il caldo.