Città indiana colpita da una serie di grandi onde marine, ma non si è trattato di tsunami

MeteoWeb

Una serie di onde molto alte, valutabili intorno ai 3,6-4.0 metri, hanno colpito lo scorso 19 Giugno il lato settentrionale del tempio della spiaggia, una delle più note costruzioni  della città di Mahabalipuram, situata nel distretto indiano di Kanchipuram, nello stato federato del Tamil Nadu. L’acqua del mare è penetrata nell’entroterra per 75 metri, lasciando dietro di sé una grande pozza. Fortunatamente la città di circa 12 mila abitanti era praticamente disabitata, dal momento che 3 mila locali commerciali erano chiusi per protestare contro la proposta di prendere in consegna un antico tempio in città. Anche in virtù di questo avvenimento non si sono registrate vittime, ma le onde hanno innescato terribili ricordi dello tsunami del 2004, quando la stessa città fu duramente colpita. Gli esperti oceanografici si sono affrettati a rassicurare che l’evento non è stato causato da onde di tsunami, quanto al maltempo che ha imperversato sull’area dalla serata di Lunedì, per concludersi con un autentico diluvio nella serata successiva. “Questo è solo un fenomeno locale e, eventualmente, un fenomeno causato da un vero e proprio mostro di bassa pressione“, ha detto il Dott. A. M Aatmanand, direttore del National Institute of Ocean Technology, per The Times of India.