Gran caldo a Venezia, alto disagio fisico: il punto della situazione

MeteoWeb

La Protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati rilevati dall’Arpav – Centro Meteorologico di Teolo – fa sapere che per oggi e domani il disagio fisico a causa dell’aumento delle temperature è classificato come intenso sia nelle zone pianeggianti che costiere. La qualità dell’aria, oggi e domani, risulta scadente sia nelle zone pianeggianti che costiere per la presenza di ozono. Queste le previsioni per i prossimi giorni: fino a venerdì pomeriggio condizioni di disagio pressoché stazionarie anche se con temperature massime in leggero calo, dalla serata di venerdì l’ingresso di correnti un po’ più fresche e il successivo rimescolamento dell’aria nei bassi strati favoriranno un’attenuazione del disagio nella giornata di sabato. La Protezione civile del Comune di Venezia ricorda che oltre ai centri climatizzati già funzionanti da oggi sono aperte anche due ulteriori sedi: Residenza Zitelle, alla Giudecca per il contro storico e Residenza Contarini, alla Gazzera per la terraferma. I due centri vengono aperti, in aggiunta agli altri, come misura precauzionale dopo il terzo giorno consecutivo di disagio fisico intenso.