I dati pluviometrici della tempesta tropicale Debby da un satellite della NASA

MeteoWeb
Credit: SSAI/NASA, Hal Pierce

La tempesta tropicale Debby ha martellato la Florida e la Georgia del sud, e come abbiamo visto nel precedente editoriale è stata la causa dell’origine di varie doline su tutto il territorio. Un satellite della NASA, il Tropical Rainfall Measuring Mission (TRMM), una sorta di pluviometro volante in grado di registrare le precipitazioni totali dallo spazio, ha calcolato una media precipitativa di 50 mm/h. Misure dal satellite mostrano circa 180 mm di pioggia caduta su Gainesville il 24 Giugno, rendendo quel giorno il secondo più piovoso della storia della città. Altre zone nel nord della Florida hanno visto più di 150 mm di pioggia nei giorni scorsi, e in alcune aree sono stati accumulati addirittura 610 mm di pioggia, grazie ad una dinamica molto lenta della tempesta. Quasi 510 mm di pioggia sono caduti in due giorni sulla contea di Wakulla, secondo le notizie di servizio Reuters. Molte arterie stradali sono rimaste allagate con conseguenti disagi alla circolazione. Debby potrebbe portare altri 100-200 mm di pioggia e secondo il National Hurricane Center potrebbe generare altri tornado nei prossimi due giorni, tra il nord della Florida e lo stato della Georgia di sud-est. I dati provenienti da diversi strumenti del TRMM, sono stati raccolti ed utilizzati dal Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland, per creare immagini dettagliate delle precipitazioni.