La più antica galassia dell’universo scoperta dal telescopio spaziale Hubble

MeteoWeb

Dal 1990 il telescopio spaziale Hubble ha mostrato centinaia di migliaia di immagini del cosmo. L’ultima osservazione ha mostrato una piccola galassia di stelle blù, delle dimensioni dell’oggetto sono pari a circa l’1% di quelle della nostra Via Lattea, che potrebbe rappresentare l’oggetto più antico mai osservato nell’universo. “Siamo tornati indietro del 96% rispetto alla vita dell’Universo, quando aveva soltanto il 4% dell’età attuale, circa 500 milioni di anni dopo il Big Bang”, afferma Garth Illingworth, professore di astronomia e astrofisica presso l’Università di California, a Santa Cruz, e ricercatore principale di Hubble. La galassia risalirebbe a 13,2 miliardi di anni, molto vicina all’esplosione iniziale avvenuta 13,7 miliardi di anni fa, quando l’universo ha cominciato ad espandersi. “Questa galassia è straordinariamente debole, molto blù, un oggetto dinamico colmo di aree di formazione stellare”, continua Illingworth. Attraverso le osservazioni di Hubble, gli astronomi stimano che il tasso di nascita delle stelle nell’universo, è aumentato di dieci volte nel periodo compreso tra 500 e 650 milioni di anni dopo il Big Bang, un periodo di tempo relativamente breve in termini astronomici. Illingworth crede che il telescopio spaziale permetterà agli astronomi di trovare ulteriori 500 milioni di galassie, ma sostiene che per osservare ancor più indietro nel tempo, sarà necessaria la prossima generazione di strumenti ottici. I risultati sono pubblicati nel numero del 27 gennaio della rivista Nature.