La più potente emissione solare dello scorso 7 Marzo osservata dal telescopio Fermi

MeteoWeb
Credit: NASA

Il telescopio spaziale Fermi della NASA ha osservato la più potente emissione di energia mai prodotta dal Sole, verificatasi il 7 Marzo 2012. La scoperta, annunciata dall’astrofisico italiano Nicola Omodei della Stanford University, annuncia il nuovo ruolo di Fermi come osservatorio solare, un potente nuovo strumento per comprendere le eruzioni solari durante i periodi di massima attività del Sole del suo ciclo undecennale. “Per gran parte dei suoi quattro anni in orbita, lo strumento Lat (Large Area Telescope) ha osservato la nostra stella come una debole fonte di raggi gamma” ha osservato Omodei. ”Ora – ha aggiunto – stiamo iniziando a vedere quello che il Sole stesso può fare”. Al momento del picco dell’esplosione, lo strumento Lat ha registrato che i raggi gamma sono stati due miliardi di volte più luminosi della luce visibile, un record per la luce alle più alte energie mai rilevato durante o immediatamente dopo un’eruzione solare. Il flusso di alta energia dei raggi gamma, era di 1.000 volte superiore a quello di uscita costante del Sole. Il brillamento del 7 marzo scorso, rilevano gli esperti, è stato notevole non solo per l’intensità ma anche per la persistenza delle emissioni di raggi gamma. Fermi ha rivelato raggi gamma ad alta energia per circa 20 ore, un tempo due volte e mezzo maggiore di ogni record precedente.