Le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: Correnti sud-occidentali fortemente instabili interessano gran parte del nord e parte delle centrali peninsulari, con fenomeni anche intensi al nord; al sud continuano a prevalere condizioni di stabilita’ atmosferica. Tempo previsto fino alle 24 di oggi, martedi’ 12 giugno. Nord: sull’Emilia-Romagna nuvolosita’ variabile a tratti intensa con isolate piogge o brevi temporali, in miglioramento nel pomeriggio; sul resto del nord nuvolosita’ estesa e consistente dara’ luogo a precipitazioni sparse a prevalente carattere temporalesco, con fenomeni anche diffusi ed intensi su Piemonte, Lombardia, Liguria di levante, Trentino-Alto Adige, Veneto centro-settentrionale e Friuli-Venezia Giulia: lento miglioramento nel pomeriggio sulle regioni occidentali, in successiva estensione verso est. Centro e Sardegna: nuvolosita’ irregolare a tratti intensa sulle regioni peninsulari con piogge sparse ed isolati temporali, con fenomeni piu’ frequenti su Toscana, Umbria e Lazio, specie aree interne ed appenniniche, mentre saranno piu’ sporadici su Marche e Abruzzo: migliora nel pomeriggio ad iniziare dai settori centro-occidentali di Toscana e Lazio; nuvolosita’ variabile sulla Sardegna con isolate piogge o brevi rovesci sul settore centro-settentrionale fino meta’ giornata, in successivo rapido miglioramento con schiarite sempre piu’ ampie. Sud e Sicilia: condizioni di tempo per lo piu’ stabile e soleggiato, con addensamenti moderatamente piu’ consistenti nel pomeriggio su aree interne ed appenniniche. Temperature: massime in diminuzione al nord, sulla Sardegna e sulla Toscana, in aumento al sud, stazionarie sul resto del centro al piu’ in lieve aumento su marche ed Abruzzo ed in lieve calo su Lazio ed Umbria. Venti: moderati da sud-ovest su Liguria e nord Toscana, tendenti a forti; deboli sud-occidentali sulla Sardegna tendenti a moderati da nord-ovest con ulteriori rinforzi sul settore nord; moderati meridionali sul resto del centro ed al sud; deboli in prevalenza da sud sul resto del nord con rinforzi sull’Emilia-Romagna, in rotazione dai quadranti occidentali con rinforzi su Emilia-Romagna e restante Pianura Padana centro-orientale. Mari: agitato tendente a localmente molto agitato il Mar Ligure; poco mossi basso Adriatico, Jonio e Stretto di Sicilia con moto ondoso in aumento su basso Adriatico e settore nord dello Stretto di Sicilia; mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento su Mare di Sardegna, Tirreno centro-settentrionale ed alto Adriatico.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, mercoledi’ 13 giugno. Nord: molte nubi lungo tutto l’arco alpino, la Liguria e sul Triveneto con precipitazioni, piu’ frequenti al pomeriggio, anche a carattere temporalesco, su Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia; nuvolosita’ irregolare sulle restanti zone con tendenza ad aumento della nuvolosita’ nel corso della giornata. Centro e Sardegna: addensamenti sulle zone interne della Toscana e localmente del Lazio; tempo generalmente soleggiato sulle restanti zone; nel pomeriggio tendenza ad aumento delle nubi sulle zone interne peninsulari con isolata attivita’ temporalesca. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare sulle zone tirreniche di Sicilia e Calabria, in dissolvimento con il passare delle ore; cielo per lo piu’ sereno sulle restanti zone salvo locali annuvolamenti poco significativi sulle zone interne di Campania, Molise e Basilicata. Temperature: minime in diminuzione al centro, sud peninsulare e settore tirrenico della Sicilia, stazionarie altrove; massime in diminuzione su regioni del medio e basso Adriatico, al sud e sulla Sardegna, stazionarie sulle restanti regioni. Venti: moderati occidentali su regioni centrali con locali rinforzi sulla Toscana e coste del Lazio; da deboli a moderati occidentali sulle regioni meridionali; deboli di direzione variabile al nord, con locali rinforzi meridionali sulle coste del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Mari: da molto mosso ad agitato il mar Ligure; da mossi a molto mossi il Tirreno, mare e canale di Sardegna; da poco mossi a mossi i restanti mari.