Il Mar Mediterraneo è già bollente con anomalie fino a +4°C rispetto al normale!

MeteoWeb

Come da copione, è aumentata sensibilmente la temperatura superficiale dei nostri mari dove, a causa della scarsa ventilazione e del ricambio termico con le acquee più pronfonde, si è nettamente manifestato un corposo incremento delle anomalie positive su tutti i mari italiani ma specie in quelli centro/meridionali.

Anomalie che specie lungo l’adriatico e nel basso versante tirrenico e canale siculo ormai viaggiano sopra i 3°-4°C di scarto medio e l’impressionante accumulo di calore ai bassi strati e la lunga fase soleggiate anche nei prossimi giorni consentirà un’ulteriore accrescimento termico sui già caldissimi mari italiani.

Temperature che per metà Giugno sono già attorno ai 25-27°C tra basso tirreno, adriatico centro/meridionale e canale siculo e come da previsione, nello scorso bollettino emanavamo tale possibile accrescimento termico, esso non solo si sta manifestando in tutta la sua forza, ma molto probabilmente tenderà ad accrescere fin verso i prossimi giorni, prima che un più temperato ricambio di correnti portate dal leggero cedimento barico atlantico non farà calare un pò queste anomalie.

Prima di allora non ci stupiremmo nel vedere qualche altro grado aggiunto alle già pesantissime anomalie positive che ormai come un malato cronico, questo mare tende a manifestare ogni anno e dove da due decenni circa il Mediterraneo centrale raggunge picchi estremi di temperatura superficiale accrescendo e incentivando altrsì i fenomeni estremi anche in tutto il semestre freddo.

Ai prossimi aggiornamenti su quella che ormai pare un’anomalia estrema che si potrebbe riscontrare fin verso il mese di Agosto dove, se si soffermassero figure bariche stazionarie come frequenti hp, c’è la possibilità che possano toccarsi valori estremi nei nostri bacini a fine stagione.