Meteo Calabria: è una giornata di fuoco, raggiunti i +40°C nel cosentino e continuerà a far caldo anche se il peggio è passato

MeteoWeb
Le temperature di oggi a 850hPa intorno all'Italia

Giornata caldissima oggi in Calabria come da previsioni. Queste le temperature più elevate e delle principali località regionali: +40°C a Torano Scalo, +38°C a Corigliano Calabro, +37°C a Castrovillari, +36°C a Cosenza e Tarsia, +35°C a Reggio Calabria, Isola di Capo Rizzuto e Roccelletta di Borgia, +34°C a Mileto, +33°C a Crotone, Capo Spulico e Rosarno, +32°C a Vibo Valentia, Cittanova e Gioiosa Ionica, +31°C a Scilla e Catanzaro, +30°C a Rogliano. Attenzione però a non farsi ingannare dalle temperature in sè: ricordiamo, infatti che per capire la vera temperatura percepita dal corpo umano bisogna calcolare l’indice di calore, che si differenzia dalla temperatura in sè poichè è frutto del rapporto tra i gradi centigradi e la percentuale di umidità relativa. In questa nostra pagina è possibile comodamente calcolare l’indice di calore, avendo a disposizione i dati di partenza, cioè temperatura e umidità. Il risultato sarà la temperatura percepita dal corpo umano. Oggi in molte località con temperature appena superiori ai +30°C, il tasso di umidità è stato tale da rendere l’aria molto pesante e afosa, con una temperatura percepita dal corpo umano anche superiore ai +40°C secchi e torridi della Valle del Crati.
Notevolissime anche alcune temperature minime notturne, superiori ai +26/+27°C specie nelle zone costiere e litoranee. Nelle aree interne, invece, di notte le temperature diminuiscono rapidamente: ad esempio a Torano la minima è stata di +18°C, ben 22°C più bassa rispetto alla massima con una notevolissima escursione termica giornaliera!
Adesso continuerà a far caldo almeno per un paio di giorni, ma ormai possiamo dire che il peggio è passato. Nella prossima notte farà ancora caldissimo con temperature particolarmente elevate, e domattina avremo le minime più basse della settimana, ma poi la colonnina di mercurio inizierà a diminuire, seppur lievemente, per diversi giorni, tornando da domenica in poi in linea con le medie del periodo. Il tempo rimarrà sempre stabile e soleggiato, ma questo caldo eccessivo (pur non eccezionale, lontanissimo dalle storiche ondate di caldo-record del mese di giugno) darà una tregua. Molto probabilmente a fine mese una nuova ondata di caldo risalirà dal nord Africa verso l’Italia e il Mediterraneo, ma ne parleremo nei prossimi aggiornamenti.