Rischio sismico, a San Marco Argentano (CS) una mega-esercitazione per fare prevenzione

MeteoWeb

Protezione civile e Misericordia attente in Calabria agli eventi sismici. A poche settimane dal sisma che ha devastato l’Emilia Romagna, il Gruppo operativo di Protezione civile di San Marco Argentano ha organizzato una mega simulazione che si svolgera’ nel prossimo fine settimana a San Marco Argentano, nella valle dell’Esaro, a pochi chilometri dal Pollino dove uno sciame sismico e’ in atto da diversi mesi. ”Niente paura, e’ solo un’esercitazione”, dicono i promotori che simuleranno sopralluoghi nel centro abitato per la messa in sicurezza, interventi inattesi come un incidente stradale che sopraggiungera’ durante l’emergenza e lo sgombero di un edificio pericolante. Sono oltre duecento i volontari che hanno aderito all’esercitazione ”Leone 2012”. Sara’ allestita una tendopoli completa di cucina da campo, refettorio, pma allo stadio comunale ”Alfonso Spadafora”. ”L’esercitazione di protezione civile -spiega il governatore della Misericordia di San Marco Argentano, Gabriele Talarico – e’ un importante strumento di prevenzione e di verifica dei piani di emergenza, con l’obiettivo di testare il modello di intervento, di aggiornare le conoscenze del territorio e l’adeguatezza delle risorse. Ha inoltre lo scopo di preparare i soggetti interessati alla gestione delle emergenza e la popolazione, ai corretti comportamenti da adottare”. Il responsabile del Gruppo Operativo di Protezione civile, Gabriele Oliveti, ricorda che ”non ci si puo’ improvvisare volontari solo sulle ali dell’entusiasmo, senza le necessarie qualita’ di carattere e senza una preparazione accurata percio’ abbiamo pensato a questa esercitazione. Ma la stessa competenza tecnica acquisita deve essere al servizio della persona e della sua crescita. Protagonista di ogni sviluppo e’ l’uomo e ogni nostra attivita’ deve essere indirizzata a farlo crescere”. Domenica mattina, al Piccolo teatro ”Urbano II” si svolgera’ un convegno con esperti dell’Universita’ dellaCalabria e geologi, Protezione civile, Misericordia e 118 proprio sul tema dei terremoti e della rete di sicurezza nella valle dell’Esaro.