Sisma Emilia: continua la verifica sull’agibilità degli edifici

MeteoWeb

Continuano le verifiche di agibilità della Protezione civile e dei vigili del fuoco nelle zone colpite dal terremoto. In Emilia le verifiche speditive già eseguite (dai vigili in condizioni d’urgenza in una fascia ampia di edifici) sono oltre 35 mila: di queste circa il 65% risulta agibile, mentre le restanti – in quanto riferite a strutture più o meno danneggiate – necessitano di una successiva verifica più approfondita. Le strutture già controllate nella regione con scheda Aedes (ovvero controlli più approfonditi), invece, sono 6.994: di queste, 2.623 sono state classificate agibili, 1.203 temporaneamente inagibili ma agibili con provvedimenti di pronto intervento, 394 parzialmente inagibili, 95 temporaneamente inagibili da rivedere con approfondimenti, 2.318 inagibili e 361 inagibili per rischio esterno, ossia a causa di elementi esterni pericolanti il cui crollo potrebbe interessare l’edificio. Anche in Lombardia, informa la Protezioen civile, sono state eseguite verifiche approfondite in 413 edifici.