Terremoto: a Sassuolo la scuola è finita in anticipo, verifiche sugli edifici

MeteoWeb

A Sassuolo l’anno scolastico e’ terminato con qualche giorno d’anticipo. Con ordinanza del sindaco Luca Caselli, alla luce dell’ulteriore scossa di terremoto, di magnitudo 5.1 di ieri sera con epicentro tra Novi, Concordia e San Possidonio, l’amministrazione comunale ha deciso di sospendere l’attivita’ didattica delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio sassolese fino a sabato 9 giugno compreso, sancendo in questo modo il termine dell’anno scolastico. ”La scossa di ieri sera – e’ il commento del primo cittadino – e’ stata avvertita distintamente in citta’. Gia’ da questa mattina i tecnici comunali erano al lavoro per le verifiche su tutti gli edifici pubblici, scuole comprese, ma comprendiamo il timore di studenti, genitori e insegnanti, senza dimenticare il fatto che un’attivita’ didattica a singhiozzo serve davvero a poco. Abbiamo quindi deciso di chiudere in via precauzionale tutte le scuole”. La riapertura per gli esami di fine anno, informa il Comune, sara’ subordinata alle necessarie ed approfondite verifiche da parte dei tecnici.