Terremoto: campanile pericolante a San Giacomo di Mirandola, chiusa strada statale 12

MeteoWeb

Una nottata relativamente tranquilla per i terremotati della Bassa modenese, poi e’ stata distintamente avvertita la scossa di magnitudo 3 delle 7.47 a Finale Emilia, che pure non sembra aver provocato danni ulteriori agli edifici. In mattinata e’ stata invece chiusa la strada statale 12 a San Giacomo di Mirandola nei pressi della chiesa, il cui campanile e’ pericolante dal 29 maggio. E’ stata riaperta invece la quasi totalita’ delle strade di Carpi che erano state chiuse dopo la scossa di terremoto del 29 maggio. Rimangono vietati la circolazione e il passaggio pedonale nella zona attorno al Duomo, davanti alla chiesa di Sant’Ignazio e su alcune strade minori. Rimangono transennati inoltre alcuni monumenti cittadini: oltre alla Cattedrale anche Palazzo dei Pio, Teatro Comunale, chiesa di San Nicolo’ e diversi edifici civili che sono stati dichiarati inagibili, oltre ad alcuni tratti di portico. I mercati ambulanti del giovedi’ e del sabato normalmente in piazza Martiri si terranno nella nuova zona industriale vicino alla pista di motocross, mentre sono confermati sia il mercato ambulante alimentare che quello contadino.