Terremoto Emilia: nonostante l’emergenza è garantita l’informazione

MeteoWeb

Nell’informazione sul terremoto “continua ad essere determinante l’impegno di stampa, radio ed emittenti locali”. Lo ha detto il segretario generale della Fnsi Franco Siddi, in visita nel modenese ad alcuni organi di informazione colpiti dal sisma. “Decine di giornalisti operano in condizioni di emergenza, garantendo la continuita’ dell’informazione, in una fase drammatica per un territorio che dimostra di saper ripartire”. L’informazione locale “si sta confermando il primo motore di ripresa della vita comunitaria – ha aggiunto Siddi -, dopo essere stata rete fondamentale di servizio e di rottura dell’isolamento, pilastro essenziale di recupero di fiducia e normalita'”. Tutti gli enti di categoria stanno mettendo in campo iniziative di solidarieta’. La giunta Fnsi, d’intesa con l’Associazioen stampa Emilia Romagna, ha reso esecutivo un primo intervento a favore di colleghi in grave difficolta’. Nella mattinata Siddi ha partecipato all’assemblea dei fiduciari e dei comitati di redazione convocata dall’Aser. Poi ha raggiunto le redazioni di Trc a Modena e di Radio Bruno e della Voce a Carpi, incontrando anche corrispondenti e freelance. Insieme al segretario generale hanno espresso solidarieta’ alle popolazioni colpite la presidente dell’Aser Serena Bersani, Camillo Galba della giunta esecutiva Fnsi, Marco Gardenghi, fiduciario Inpgi e coordinatore del dipartimento sindacale Aser, e Roberto Righetti, presidente dell’Associazione Stampa Modenese.