Terremoto Emilia: più di 30 scosse nella notte, ora si temono le forti piogge

MeteoWeb

L‘Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) nella notte appena trascorsa ha registrato  35 scosse. Le piu’ forti si sono registrate intorno all’una e quaranta a pochi minuti di distanza con epicentro nelle campagne fra Medolla, Mirandola e Cavezzo e hanno avuto una magnitudo 3.2. Lo ‘sciame’ arriva dopo la scossa di ieri sera, con magnitudo 5.1 che ha distrutto la torre di Novi di Modena e altri campanili pericolanti. Intanto con l’allerta maltempo, nelle tendopoli si montano altri letti, per dare accoglienza agli eventuali sfollati che finora hanno dormito nelle tende private montate davanti casa o nei parchi.