Terremoto Emilia Romagna: a Modena si cercano capannoni sfitti

MeteoWeb

Individuare strutture, capannoni o laboratori commerciali ed artigianali da mettere a disposizione delle imprese che possono spostare temporaneamente macchinari e magazzini. E’ il lavoro che si accingono a fare l’assessorato Politiche per l’economia locale della Provincia di Modena, assieme alla Camera di Commercio di Modena e al Consorzio attivita’ produttive aree e servizi. Hanno infatti avviato una prima ricognizione delle disponibilita’ di strutture vuote disponibili ad una collocazione temporanea di imprese, localizzate sia nell’area dei comuni colpiti dal terremoto sia a Modena e nei comuni non toccati dal sisma. ”Questa ricognizione – sottolinea Daniela Sirotti Mattioli, assessore provinciale alle Politiche per l’economia locale – e’ condotta con la piena collaborazione delle associazioni di categoria e in diretto contatto con le imprese. Abbiamo gia’ raccolto numerose disponibilita’. Lavoriamo per dare una risposta temporanea, e a prezzi giusti alla volonta’ di riprendere il lavoro, per mantenere nelle nostre zone importanti e fondamentali attivita’ economiche”.