Terremoto: nelle tendopoli è emergenza caldo e domani le temperature saliranno ancora

MeteoWeb

L’Emilia Romagna e’ nella morsa del caldo africano, con temperature torride e afa, ma l’emergenza e’ soprattutto nelle zone colpite dal terremoto, dove la climitazzazione delle ultime 10 tendopoli sara’ completata entro la fine della settimana. Per ora pero’ gli sfollati cercano di difendersi da notti tropicali e giornate di canicola. Secondo l’Osservatorio Geofisico del dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell’Ambiente dell’Universita’ degli studi di Modena e Reggio Emilia “nelle zone terremotate oggi i valori sono stati sui 36 gradi e per domani e’ attesa una risalita nei valori massimi“. La situazione dovrebbe migliorare solo nel fine settimana. “L’anticiclone ‘Stefan’ – spiega il metereologo dell’Osservatorio di Modena Luca Lombrosotra oggi e domani e’ al suo culmine, e c’e’ da attendersi che le temperature odierne potrebbero essere ritoccate di qualche decimo di grado proprio domani. Poi l’influsso della coda di una perturbazione atlantica sconfiggera’ Stefan con alcuni temporali di calore, in genere episodici, che potrebbero interessare anche il nostro territorio“. Dal fine settimana e’ atteso il piu’ classico anticiclone delle Azzorre, che prolunghera’ l’assaggio dell’estate di questi giorni, ma le temperature saranno piu’ sopportabili: si tornera’ sui 30 gradi, appena sopra la media stagionale.