Terremoto, per il palazzo ducale di Mantova servono 4-5 milioni di euro

MeteoWeb
Il crollo in diretta del cupolino di Santa Barbara a Mantova

Quattro o cinque milioni di euro. Questa dovrebbe essere, secondo stime provvisorie, la cifra per ‘guarire’ il Palazzo Ducale di Mantova dalle ferite del sisma del 20 maggio. Intanto sabato verra’ riaperta una piccola parte del museo. L’ingresso al Palazzo Ducale, chiuso in seguito alla prima scossa di terremoto che ha colpito l’Emilia e il mantovano, sara’ gratuito e prevede un mini percorso attraverso il giardino dei Semplici, una parte del giardino di Stivale e 5 stanze al piano terra. “Una cosa minimalissima”, ha sottolineato la sovrintendente ai Beni culturali del Palazzo Ducale, Giovanna Paolozzi Strozzi. In totale le stanze del Palazzo sono 930 e aggiungendo i giardini si arriva a 35mila metri quadri complessivi e quindi solo una piccola parte sara’ aperta al pubblico. Ma l’obiettivo e’ quello di creare un mini itinerario: “Stiamo predisponendo un itinerario di visita piu’ ridotto – ha spiegato la sovrintendente – e speriamo di aprirlo entro un mesetto per far vivere il Palazzo e non farlo morire” perche’ “questo e’ un punto nevralgico dell’economia mantovana, e’ qui che ci si deve spendere”. I danni piu’ gravi si registrano nella zona della Corte nuova, nella Sala dei marchesi, in quella dei capitani e dei duchi. Ma anche sullo Scalone d’Ercole, nella Galleria nuova e in quella del Pozzo. Inoltre il terremoto ha danneggiato il tamburo del campanile di Santa Barbara, che potrebbe cadere e investire gli edifici sottostanti appartenenti al Palazzo Ducale. La stima dei danni tuttavia e’ ancora provvisoria. Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che ha visitato oggi il Palazzo, ha spiegato: “E’ uno dei tesori di Mantova e d’Italia. E’ il cuore artistico della citta'”. Quindi il governatore ha ribadito: “Segnaliamo al governo che i danni nel mantovano ci sono e sono ingenti”.