Terremoto: i i prodotti emiliani arrivano a Napoli per raccolta fondi di solidarietà

MeteoWeb

“L’Emilia chiama, il cuore di Napoli risponde”. Sembra uno slogan ad hoc per la notizia e invece e’ proprio il titolo della manifestazione ideata per inviare fondi alle popolazioni che vivono la difficolta’ del sisma. Una condizione che la Campania ha conosciuto nel passato, cosi’ oggi si rimbocca le maniche per dare il proprio contributo. Venerdi’ 29 giugno alle 20,30, nei vicoli dei quartieri spagnoli, dove in alcuni tratti i segni del terremoto del 1980 sono ancora visibili, serata benefica a partecipazione spontanea organizzata da Hosteria Toledo. Una commistione di sapori che servira’ a raccogliere donazioni. Non c’e’ un prezzo fisso, dopo aver gradito un ampio menu’ della cultura gastronomica emiliana che incontra l’antica cucina napoletana, sara’ possibile contribuire alla ricostruzione delle zone maggiormente colpite dal sisma. L’iniziativa che gode del patrocinio del Comune di Napoli, e’ stata organizzata da Stefano Preziosi. “Non e’ mai sbiadito il ricordo di quegli anni in cui noi fummo colpiti dal terremoto: mancava tutto e non c’erano le raccolte fondi che ci sono oggi – racconta il patron di hosteria Toledo. Ecco perche’, come gia’ fatto per l’Abruzzo, vogliamo dare il nostro contributo”. Alla serata saranno presenti esponenti politici, ma senza divisioni partitiche. Uniti, tutti, per offrire un gesto di solidarieta’. I fondi verranno pubblicamente rendicontati e verranno consegnati alle popolazioni dell’Emilia attraverso Sloow Food, l’associazione internazionale no-profit, che conta 100 000 iscritti, volontari e sostenitori in 150 Paesi e una rete di 2000 comunita’ che praticano una produzione di cibo su piccola scala, sostenibile, di qualita’. Arriveranno proprio dalle zone terremotate i prodotti che si uniranno alle perle culinarie della Campania. Il menu’: Prosciutto crudo di Parma e Mozzarella di Bufala Campana, mortadella di Bologna con pistacchi, Parmigiano Reggiano, Caciotta di Bisaccia, Degustazione di Olio Extravergine di Ravece della localita’ Paternopoli, Parmigiana di melanzane, Alici sale e pepe all’Aceto Balsamico di Modena, Tortellini emiliani al ragu’ napoletano, Baba’ napoletano e gelato al Ravece. Vini campani.