Terremoto: sempre più caldo nelle tendopoli, distribuiti 1.895 condizionatori

MeteoWeb

Fa sempre più caldo in Emilia-Romagna. Secondo le previsioni di Arpa dagli attuali 35 gradi nelle zone di pianura si arriverà nei prossimi giorni fino a sfiorare i 40 gradi. Se non è proprio emergenza, quest’ondata di caldo sta creando particolari disagi nelle zone colpite dai terremoti del 20 e 29 maggio. La Protezione civile ha già provveduto ad esaudire tutte le richieste dai campi: sono stati consegnati in queste ore in Emilia e in Lombardia 1.895 climatizzatori. Enel sta provvedendo al potenziamento della capacità elettrica in alcune tendopoli per poterli far funzionare. Secondo i dati della Di.coma.C, la Direzione di comando e controllo della Protezione civile che ha sede a Bologna, nel modenese sono stati consegnati 1.433 climatizzatori, 85 nel reggiano, 88 nel bolognese, 199 nel ferrarese, 90 in Lombardia (66 sono già stati installati e 24 sono in distribuzione). “I condizionatori sono già stati tutti consegnati e in corso di attivazione – ha spiegato l’assessore alla Protezione civile della Provincia di Modena, Stefano Vaccari -. Entro giovedì tutti i campi saranno a regime dopo il potenziamento della rete da parte di Enel. I due terzi dei campi di accoglienza comunque sono già serviti e funzionanti“. Per riparare le tende dai raggi del sole si stanno installando progressivamente teli ombreggianti in tutti i campi. Non si registrano al momento, nel modenese, malori gravi causati dal caldo che abbiano richiesto l’intervento dei sanitari.