Zoo ‘Le dune del Delta’, Michela Brambilla chiede una verifica sulle condizioni degli animali

MeteoWeb

Sottoporre ad attente verifiche la situazione dello zoo parco naturalistico ‘Le dune del Delta’, realizzato a Standiana (Ravenna) dalla societa’ Alfa 3000 e aperto al pubblico dall’11 maggio scorso. E’ quanto chiede con un’interrogazione al ministro dell’Ambiente Corrado Clini depositata ieri, Michela Vittoria Brambilla. L’ex ministro del Turismo chiede in particolare di ”verificare la conformita’ tra quanto dichiarato nella relazione di progetto e quanto effettivamente realizzato da Alfa 3000 nello zoo parco naturalistico ‘Le dune del delta’ rispetto alle ‘modalita’ di acquisizione delle specie animali attualmente presenti nella struttura’; se siano state sottoposte a esame e approvate nelle sedi competenti eventuali modifiche al progetto originario; quale sia lo stato dei controlli in relazione al rilascio della licenza”. Ancora l’interrogazione chiede ”se la normativa vigente consenta di pubblicizzare l’apertura di un nuovo giardino zoologico prima di aver ottenuto la licenza, ‘tenuto conto che la direttiva 22/99/CE, recepita dal decreto legislativo n. 73 del 2005, prevede espressamente, all’articolo 4, paragrafo 2, che i nuovi giardini zoologici devono essere in possesso della licenza prima dell’apertura al pubblico’; se, infine, non ritenga di stabilire puntualmente la provenienza degli animali esotici, soprattutto delle specie Cites, individuando gli animali provenienti da sequestri, o dismessi da circhi o provenienti da zoo esteri, ‘in una struttura che ambisce alla licenza di giardino zoologico ai sensi del decreto legislativo n. 73 del 2005”’.