All’acquario di Genova è nato un pinguino di Magellano

MeteoWeb

Nella grande vasca subantartica dell’Acquario di Genova è nato un pinguino di Magellano. Il piccolo, che ha già un mese di vita, è uscito per la prima volta dal nido il 17 luglio. Per capire il sesso del nuovo nato, che pesa circa 2 chili, bisognerà aspettare l’esame del Dna che verrà effettuato sulle piume che il pinguino perderà durante la prima muta. L’uovo, che era stato deposto il 6 maggio scorso e si è schiuso il 18 giugno, è stato covato alternativamente dai genitori, gli stessi di Diana, Freezy e Frost, nati rispettivamente nel 2008, nel 2010 e nel 2011. Per consentire ai visitatori di osservare più da vicino il nuovo arrivato, lo staff dell’Acquario allestirà davanti alla vasca uno schermo collegato a una webcam puntata sul nido. Il piccolo, che viene ancora alimentato dai genitori che rigurgitano nel suo becco il cibo predigerito, presto inizierà lo svezzamento che prevede un’integrazione della dieta con cibo somministrato dal personale dell’Acquario. Per diventare indipendente il nuovo nato dovrà aspettare tra le 9 e le 17 settimane, a seconda della quantità e qualità del cibo ricevuto. Anche la peluria grigia che caratterizza le prime fasi di vita verrà ben presto sostituita dal tipico piumaggio bianco e nero degli adulti. Soltanto dopo la prima muta, il piccolo potrà immergersi in acqua. In questa fase, per abituarlo gradualmente al contatto con l’acqua, potrà essere necessario spostarlo in una vasca curatoriale non visibile al pubblico. I pinguini di Magellano, che possono raggiungere una lunghezza di 70 centimetri e un peso compreso tra i 3 ed i 4 chili e mezzo, vivono lungo le coste orientali e occidentali del Sud America, a partire da Cile e Argentina fino a Capo Horn e alle isole Falkland. Sono animali monogami, formano coppie estremamente stabili che possono durare per tutta la vita.