Allarme caldo in Serbia, picchi di oltre +40°C: le autorità non escludono lo “stato d’emergenza” in tutto il Paese

MeteoWeb

Le autorita’ serbe non escludono l’imposizione dello stato di emergenza in tutto il Paese per fronteggiare la nuova eccezionale ondata di caldo torrido che sta mettendo a dura prova la popolazione, con temperature di 40 gradi e oltre. Quello che preoccupa e’ il lungo periodo della fase di gran caldo, che imperversa in Serbia, e in buona parte dei Balcani, gia’ da alcune settimane. ”Ci stiamo preparando a un tale scenario”, ha detto all’emittente tv B92 Predrag Maric, capo del dipartimento per le situazioni di emergenza del ministero dell’interno. I giornali pubblicano oggi tra l’altro appelli a limitare l’orario di lavoro di coloro che prestano la loro opera all’aperto, come operai dell’edilizia, lavoratori sulle strade, autostrade e ferrovie. Le autorita’ rinnovano quotidianamente gli appelli e evitare di uscire nelle ore piu’ calde, fra le 11:00 e le 18:00, e a prendersi cura in particolare di malati, anziani e bambini.

Condividi