Allarme caldo in Sicilia, picchi di +40°C: emergenza incendi, fiamme vicino alle case a Caronia, Assoro, Mongiuffi Melilli e Casteltermini

MeteoWeb

Fa caldo in Sicilia, con picchi di +40°C nella mattinata odierna in molte zone interne, specie tra nisseno e catanese. Ed è emergenza roghi in molte aree della Regione.
Due vasti incendi che hanno attaccato aree boschive nel Messinese hanno impegnato mezzi aerei e squadre del Corpo forestale. A Caronia, in contrada Furiano, sono intervenuti un elicottero Sierra della Forestale e due Canadair della Protezione civile. Uno dei due arei e’ stato poi dirottato su Mongiuffi Melilli, in ausilio a un altro Sierra. In entrambi i casi le fiamme sono partite da terreni incolti. A Casteltermini (Agrigento), brucia da 26 ore una vastissima area demaniale di macchia mediterranea, pini, eucalipti, cipressi. Sul posto da ieri operano le asquedre Saab del Corpo forestale, gli operai dell’Azienda foreste demaniali, le pattuglie del Corpo forestale e intervengono gli elicotteri Sierra, i Fire Boss e i Canadair. Il forte caldo sta alimentando decine di focolai segnalati in diverse aree dell’Isola.

Un vasto incendio divampato la scorsa notte ha circondato l’abitato di Assoro (Enna), piccolo centro che sorge su un picco. Le fiamme hanno avvolto le pendici di monte Stella ed hanno raggiunto le porte del paese. Scattato il dispositivo interfaccia con il Corpo forestale i Vigili del fuoco, la Protezione civile e le forze dell’ordine, sul posto all’alba sono intervenuti un elicottero Sierra, due aerei Fire Boss, un elicottero dei Vigili del fuoco e il mezzo pesante dell’Elimarina. Il fronte sembra ora sotto controllo e non sono state necessarie evacuazioni.