Allarme in Russia: insetti giganti invadono la Rubliovka, sobborgo chic di Mosca dove vive anche Putin

MeteoWeb

Un’invasione di insetti di dimensioni descritte come bibliche mette in serio pericolo la Rubliovka, il sobborgo chic di Mosca dove vivono il presidente Vladimir Putin, il premier Dmitri Medvedev e la maggioranza degli oligarchi. Si tratta degli scolitidi, piccoli o piccolissimi coleotteri che causano ingenti danni agli alberi, soprattutto alle conifere e a certe latifoglie. Questo genere di parassiti ha diffuso l’allarme tra gli ambientalisti russi, che avvertono del pericolo e mettono in guardia: sono più pericolosi degli incendi e quest’anno potrebbero distruggere anche 100 ettari di bosco fuori Mosca. In pratica i due terzi delle foreste di abeti vicino alla capitale rischia di essere annientato dall’insetto killer entro la fine dell’anno. Secondo il quotidiano Rbk Daily, in particolare sarebbero a rischio le magioni di proprietà della figlia del presidente Boris Eltsin, Tatiana, con il marito Valentin Yumashev, del capo della Corte dei conti Sergei Stepashin, del capo del personale di governo Vladislav Surkov, del governatore della regione di Mosca Sergey Shoigu, degli oligarchi Vladimir Evtushenko e Oleg Deripaska, dei fratelli registi Nikita Mikhalkov e Andrei Konchalovsky e molti altri. Comprese le residenza del presidente russo a Novo-Ogaryovo e del primo ministro (Gorki-9).