Allerta Meteo della protezione civile, domani inizia il maltempo sulle Alpi: forti temporali soprattuto al nord/est

MeteoWeb

Un “sistema frontale atlantico” in avvicinamento interessera’ a partire da domani il nostro paese, favorendo condizioni di instabilita’: i primi fenomeni temporaleschi sono attesi, nel pomeriggio, sulle regioni settentrionali, in particolare su quelle nord-orientali. Ad annunciarlo e’ il dipartimento della protezione civile che ha emesso un avviso di avverse condizioni meteo che prevede, dal pomeriggio-sera di domani, “precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni, che interesseranno inizialmente i settori alpini e prealpini per estendersi successivamente alle pianure, potranno dar luogo a rovesci di forte intensita’, locali grandinate, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento”.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 19 luglio 2012 per domani, venerdì 20 luglio 2012:

Precipitazioni: 
– sparse dal pomeriggio, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini e prealpini centro-orientali, in estensione dal tardo pomeriggio-sera all’alta pianura lombarda, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini occidentali, con quantitativi cumulati deboli, fino a puntualmente moderati sul Piemonte settentrionale.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in ulteriore lieve rialzo su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia.
Venti: localmente forti sud-occidentali sui settori appenninici centro-settentrionali; forti raffiche durante le manifestazioni temporalesche.
Mari: nessun fenomeno significativo.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 19 luglio 2012 per dopodomani, sabato 21 luglio 2012:

Precipitazioni: 
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lombardia orientale, Triveneto, Emilia Romagna centro-occidentale e Marche centro-settentrionali, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Lombardia, Emilia Romagna e Marche, sull’entroterra della Liguria e su Toscana orientale ed Umbria settentrionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in sensibile diminuzione sulle regioni settentrionali.
Venti: forti nord-orientali sui settori adriatici e pianeggianti di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con raffiche di burrasca specie sul triestino; forti da nord/nord-ovest sulla Sardegna, con raffiche di burrasca da ovest sulle Bocche di Bonifacio; forti raffiche durante le manifestazioni temporalesche.
Mari: tendenti a molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, il Tirreno centrale, il mar Ligure e l’ Adriatico settentrionale.