Bruciano le Canarie, devastato il 50% del Parco Nazionale del Teide

MeteoWeb
Immagine esemplificativa

I vasti incendi divampati nelle isole di Tenerife, La Palma e La Gonmera nell’arcipelago delle Canarie, hanno già distrutto migliaia di ettari di vegetazione e hanno costretto oggi le autorità ad evacuare oltre 1800 persone dalla cittadina di Vilaflor, a sud del parco naturale di Teide, dichiarato nel 2007 patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Sono stati mobilitati 800 vigili del fuoco che, col sostegno di cinque elicotteri e di tre aerei antincendio non riescono ad arginare l’incendio che ha già devastato oltre 3.000 ettari del Parco di Teide, bruciandone circa il 50%. Un altro incendio in corso sull’isola di La Palma, sempre nelle Canarie, ha bruciato 500 ettari di bosco. La situazione è disastrosa.