Clima: il salmone rosa si è evoluto per migrare prima del solito in acque più calde

MeteoWeb

Il salmone rosa si e’ evoluto per migrare prima del solito in acque piu’ calde. Uno studio pubblicato sulla rivista ‘Proceedings of the Royal Society B’ ha scoperto prove genetiche dell’adattamento di questa specie ai cambiamenti climatici. La ricerca e’ opera della University of Alaska di Fairbanks. Il pesce oggetto dello studio era il salmone rosa del genere “Oncorhynchus gorbuscha” del fiume Auke Creek, in Alaska: nel 2010 i pesci di questa specie erano stati sorpresi a a risalire il fiume per deporre le uova quasi due settimane prima di quanto facessero 40 anni fa, un trend notato anche in altre popolazioni di salmoni. Nello stesso periodo, la temperatura media dell’acqua e’ aumentata di oltre un grado. Gli studiosi sono stati in grado di collegare il cambiamento nel comportamento a una mutazione genetica. La mutazione si era evoluta molto rapidamente, nell’arco di giusto un paio di generazioni, il che mostra che gli organismi possono adattarsi in brevissimo tempo ai cambiamenti climatici. Non solo, la popolazione dei salmoni era rimasta pressoche’ stabile nel corso di 40 anni, mostrando che i cambiamenti genetici hanno aumentato la resilienza nella popolazione di salmoni rispetto ai cambiamenti ambientali.