In Liguria è ancora emergenza incendi: il fuoco viene alimentato dal forte vento

MeteoWeb
Immagine d'archivio

E’ proseguito per tutta la notte l’incendio di Deiva Marina che ieri pomeriggio aveva provocato anche l’evacuazione di alcune abitazioni. Due fronti di fiamma hanno continuato ad interessare il territorio comunale, anche se con minore intensita’. Attualmente i due fronti sono di oltre 500 metri ciascuno e non stanno minacciando le case. A Deiva sul posto operano due canadair e un elicottero della Regione oltre a numerosi volontari e personale dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale. Sempre in Liguria, riferisce la protezione civile regionale, dalle ore 6 di questa mattina e’ partito un incendio a Bogliasco in localita’ Sessarego. Il fronte di fiamma e’ di circa 150 metri. Sul posto stanno operando un elicottero della Regione i volontari di Bogliasco e di Recco, oltre al personale dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale.  Le fiamme, a causa del forte vento, sono difficilmente controllabili e lambiscono alcune case che si trovano nella zona alta del territorio del piccolo comune pedemontano. Apprensione tra i soccorritori che devono raggiungere le zone impervie a piedi. Mentre gli incendi di ieri alla mezzanotte erano gia’ tutti spenti. Il servizio antincendio della Regione Liguria ricorda che chi provoca un incendio boschivo commette un reato penale e invita la cittadinanza a non accendere fuochi nei pressi delle aree boscate e a evitare comportamenti che possono provocare focolai, come gettare sigarette e fiammiferi ancora accesi, parcheggiare l’auto su prati.