Nuovo terremoto in pianura Padana il 16 luglio? Errani: “chi lo dice è ignobile, serve rispetto per chi soffre”

MeteoWeb

C’e’ nella ‘rete’ una notizia che dice che il 16 luglio ci sara’ un altro terremoto, questa e’ una cosa gravissima. Vorrei che tutti i ‘navigatori’ dicessero che e’ una cosa ignobile e colpisce tutte le persone che sono la’ nei luoghi del sisma”. Il presidente della Regione Emilia Romagna e commissario alla ricostruzione, Vasco Errani, ne ha parlato a margine di un incontro stampa a Bologna. ”In nome della solidarieta’ che tantissimi esprimono – ha aggiunto – bisogna avere rispetto per tutte le persone che vivono nei luoghi del sisma ed evitare di fargli del male, sapendo che gia’ temono paura e incertezze, la mancanza di risposte certe su quando e come si stara’ di nuovo davvero tranquilli”. In quest’ottica, Errani ha precisato anche di non aver affermato che esiste una relazione tra attivita’ sismica e perforazioni in cerca di idrocarburi, ma di aver chiesto un parere alla ‘Commissione internazionale sulla previsione dei terremoti per la protezione civile’. ”Mi sono reso conto – ha spiegato – che nella ‘rete’ viaggiano diverse cose e mi e’ stata chiesta una commissione consiliare d’indagine, pero’ ho ritenuto che non spetti alla politica fare certe cose: ho visto che c’e’ una commissione scientifica di alto livello che afferisce alla Protezione civile, cosi’ ho chiesto loro di dare una risposta a queste voci. Non sto dicendo io che ci sia relazione, chiedo a loro di valutarlo scientificamente – ha ribadito – perche’ non e’ giusto che chi vive in quei territori sia attraversato da questi dubbi”.