Particella di Dio, Scienziato russo-shock: “scoperta bella ma inutile”

MeteoWeb

La probabile scoperta del “Bosone di Higgs”, la particella subatomica che fornisce la massa nell’universo, è certamente di grande importanza per la scienza di base, ma sostanzialmente inutile a livello pratico. L’ha affermato oggi, secondo quanto riferisce l’agenzia Interfax, il fisico teorico Alexander Andreyev, vicepresidente dell’Accademia russa delle scienze. “E‘ di cruciale, fondamentale importanza, ma non significa nulla di più da un punto di vista pratico“, ha detto Andreyev. Soprattutto non servirà, come qualcuno ha detto, ad avvicinare l’umanità alla costruzione di macchine per il moto perpetuo o di una macchina del tempo. “Si tratta – ha detto il fisico – di un mucchio di bugie“. Il CERN di Ginevra ha confermato oggi d’aver scoperto una particella subatomica compatibile con le caratteristiche della particella necessaria per mantenere in piedi l’impalcatura del “modello standard” della fisica. Più ancora che la sua presenza, quindi, sarebbe stata la sua assenza a rivoluzionare l’idea di universo così come lo conosciamo.