Pre-Allerta per la prossima settimana: il sud rischia un’ondata calda da record!

MeteoWeb

Abbiamo già parlato della prossima ondata di caldo sub/tropicale, quella che con molte probabilità interesserà l’Italia dopo la pausa di questi giorni con leggera diminuzione termica in atto.

Ebbene, adesso non solo i modelli confermano tutta l’evoluzione, ma addirittura uno dei più prestigiosi, l’ECMWF del centro Reading, vede una proezione da allarme rosso per una possibile ondata di calore stile 2007, almeno sulle carte del run 12 di ieri, lunedì 2 luglio.

Se fosse confermato tale impianto il centro/sud e soprattutto le isole rischierebbero giorni e giorni di fornace con addirittura isoterme paragonabili alle violentissime ondate del 2007 quando molte zone del Sud ebbero da fare con una tremenda ondata di calore e decine di record infranti per ben tre volte quell’anno tra Giugno ed Agosto.

Adesso la tendenza seppur appurata e rivolta verso la 4^ondata di calore africano, certamente è da metter in conto che gli eventuali aggiustamenti di tiro saranno sempre dietro l’angolo anche per l’ovvio scorcio di tempo che ci separa da quì all’evento.

Certo fa impressione veder il color violaceo sulle carte con una +25°C a 850hpa sparsa al centro/sud e un’estrema +28°C a 850hpa abbordare le isole con geopotenziali a fondoscala e soprattutto nel periodo di massima insolazione che potrebbe sancire la possibilità che alcuni record storici possano crollare in alcune zone del meridione.

Vedremo quanto sarà potente e duratura la prossima ondata torrida africana, la più forte di quest’Estate, che è in dirittura d’arrivo al momento con maggior forza al Sud e Isole e scopriremo se sarà da record o meno augurandoci che possa durare molto meno di quanto il modello inglese al momento fa intuire.

Il picco comunque dovrebbe manifestarsi nella 2^decade di Luglio tra l’11 e il 13 stando alle attuali mappe a disposizione e confrontate anche con il modello americano gfs che al momento è meno estremo.