Siccità in Emilia Romagna, dalla Regione oltre 4 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza

MeteoWeb

Viale Aldo Moro scende in campo contro la siccita’. Ammonta, infatti, a 4 milioni e 190 mila euro il finanziamento messo in campo dalla Regione Emilia Romagna per la realizzazione e l’ampliamento di 7 grandi invasi irrigui interaziendali destinati a soddisfare i fabbisogni idrici di oltre 140 imprese agricole e zootecniche per un investimento complessivo di oltre 5 milioni 900 mila euro. I progetti finanziati riguardano 7 Consorzi di scopo tra imprese agricole, ciascuno dei quali con almeno 20 agricoltori associati. Nello specifico, 4 sono in pianura e 3 tra collina e montagna, nelle province di Ravenna, Forli-Cesena, Piacenza e Bologna. Ogni invaso, invece, avra’ una capacita’ di accumulo di acqua compresa tra 50 mila e 250 mila metri cubi. “Con questo finanziamento del Piano regionale di sviluppo rurale – ha commentato l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni – diamo una risposta concreta ai problemi della siccita’ e alle difficolta’ di approvvigionamento idrico in agricoltura, ma soprattutto indichiamo una strada da sviluppare nei prossimi anni”. “L’acqua va sistematicamente accumulata per essere poi utilizzata nei periodi di maggiore fabbisogno e criticita'” ha aggiunto Rabboni, rimarcando che “cio’ deve essere fatto con l’impegno diretto degli agricoltori, considerando l’invaso irriguo una struttura produttiva aziendale, da ottimizzare nei costi di investimento e nella gestione attraverso Consorzi e gestioni associate tra piu’ aziende”. “In questo modo si garantisce certezza di disponibilita’ irrigua, si conserva l’acqua di falda sotterranea e si migliora complessivamente la qualita’ ambientale dei territori” ha proseguito l’assessore, concludendo che e’ intenzione della Regione “ripetere prossimamente questo tipo di finanziamenti, riducendo eventualmente, previo assenso di Bruxelles, il numero minimo di aziende associate”.