Siccità in Veneto, Zaia: “la vera tragedia è l’inefficienza della rete idrica”

MeteoWeb

”Innanzitutto diciamo che c’e’ un piano irriguo nazionale per i finanziamenti e lo dico da ex ministro dell’agricoltura. La nostra rete di distribuzione dell’acqua perde almeno il 50% dell’acqua per inefficienza della rete. Questa e’ la prima tragedia”. Cosi’ il governatore del Veneto, Luca Zaia commenta l’allarme siccita’ lanciato in questi giorni dagli agricoltori veneti. ”I fondi debbono essere nazionali perche’ la Regione non ha ne’ titolo ne’ risorse per fare finanziamenti – sottolinea – Del resto, il Polesine ha un altro problema che e’ quello del cuneo salino ovvero la risalita dell’acqua dal mare”. E Zaia ricorda che ”Il piano regionale c’e’ ed e’ finanziato e prevede il finanziamento in varie misure in base alle domande presentate. Noi non siamo inadempienti rispetto al piano, ma quello che si chiede per ristrutturare la linea di distribuzione dell’acqua a livello regionale va inserito nel piano irriguo nazionale”, sottolinea Zaia. Infine, il governatore del Veneto conclude ”Dico soltanto che i bacini in montagna hanno un altro problema che e’ quello dell’escavazione. Sono pieni di detriti. Dovremmo fare in mode che i gestori di questi bacini si preoccupino anche della pulizia dei bacini e non solo di introitare risorse e quindi soldi perche’ magari sfruttano il salto d’acqua per la produzione di energia o per altre cose”.