Terremoto Emilia Romagna: 166 milioni per le scuole colpite dal sisma

MeteoWeb

Ammontano a 166 milioni e 520 mila euro le risorse necessarie per attuare il programma straordinario per le scuole colpite dal terremoto in Emilia cosi’ da consentire il regolare inizio del prossimo anno scolastico. E’ quanto rende noto la Regione Emilia Romagna. Con una nuova ordinanza del commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani vengono individuate per tipologia d’intervento le risorse necessarie. In particolare, 56 milioni e 420 milioni di euro serviranno per la costruzione di 28 edifici scolastici temporanei di cui e’ in corso la gara per l’affidamento dei lavori. Una commissione sta, infatti, valutando in questi giorni i 310 progetti presentati da 91 imprese. La gara prevede la costruzione di soluzioni alternative per le scuole che non sono riparabili in tempi brevi perche’ gravemente danneggiate e quindi lungamente inagibili. Altri 21,5 milioni sono destinati per l’affitto di prefabbricati modulari. Per la costruzione o acquisizione di palestre temporanee e’ previsto un milione e mezzo di euro. Per la riparazione degli edifici scolastici, il montaggio e smontaggio di prefabbricati (comprese le sistemazioni ed urbanizzazioni delle aree), nonche’ la demolizione o la messa in sicurezza degli immobili pericolanti che determinano l’inagibilita’ per gli edifici scolastici, sono stanziati contributi per i soggetti pubblici (Comuni e Province) pari a 81 milioni e 250 mila euro e per i soggetti privati (scuole paritarie) pari a 5 milioni e 850 mila euro. Per le operazioni di presa in possesso dei terreni individuati per l’installazione dei moduli prefabbricati destinati a strutture scolastiche, la Regione si avvale della collaborazione dell’Agenzia del Territorio che ha messo a disposizione il suo personale tecnico con funzioni simili a quelle che sono state necessarie in occasione del terremoto dell’Aquila