Emergrenza siccità in Toscana, per Ferragosto vietati i gavettoni e le docce in spiaggia!

MeteoWeb

In Toscana non piove da troppo tempo, la siccita’ e’ ormai un problema sempre piu’ pressante e i sindaci corrono al riparo come possono. A Scarlino (Grosseto) il sindaco Maurizio Bizzarri ha vietato i tradizionali gavettoni di Ferragosto. ”Vista l’emergenza idrica, i ragazzi non me ne vorranno se – spiega su Facebook il sindaco – con questa ordinanza viene specificatamente vietato e sanzionato ogni utilizzo dell’acqua potabile, anche da utenza privata, diverso da quello domestico, alimentare ed igienico”. L’ordinanza firmata oggi, ”oltre a ordinare la disattivazione di rubinetti e approvvigionamenti pubblici di acqua potabile”, spiega una nota del Comune, prevede una sanzione di 50 euro per i trasgressori. ”Sono sicuro che tutti saranno responsabili e che prevarra’ il buon senso”, commneta il sindaco Bizzarri. A Follonica, frequentata localita’ balneare sempre in provincia di Grosseto, il sindaco Eleonora Baldi ha sospeso il servizio delle docce e dei lavapiedi sulla spiaggia libera, sempre a causa della siccita’. C’e’ ”un deficit a carico dei corpi idrici superficiali e sotterranei”, come si legge nell’ordinanza, dovuto alla ”scarsita’ delle precipitazioni atmosferiche del 2011 e dei primi mesi del 2012”. Per cui, ”considerato che la carenza idrica e’ destinata ad aggravarsi – continua l’ordinanza – e’ necessario porre in atto ulteriori misure per la riduzione degli sprechi, usi impropri e utenze non essenziali”. Tra queste, appunto, sono finite anche le docce sulle spiagge libere e i lavapiedi.