Flusso improvviso di acqua bollente riscalda il fiume Olkhovna, in Russia

MeteoWeb

I residenti di Yekaterinburg, città della Russia e capoluogo dell’Oblast di Sverdlovsk, situata sul lato asiatico degli Urali, hanno rilevato un flusso di acqua calda in un piccolo stagno creato dal fiume Olkhovna. L’alta temperatura registrata ha causato una morìa di pesci, ritrovati in massa sulle sponde del fiume. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, la causa sarebbe da imputare alla presenza di una massiccia immissione di acqua bollente in qualche punto imprecisato del letto fluviale, della quale si ignora la provenienza. Secondo gli enti preposti allo studio del fenomeno, il problema è che il fiume scorre in profondità sino alla confluenza con lo stagno, e nessuno può immaginare dove ci possa essere questa fuoriuscita. La città produce macchinari pesanti, acciaio, sostanze chimiche, pneumatici e petrolio. Tra le industrie leggere è ben sviluppata quella del taglio delle gemme. L’attività industriale potrebbe rappresentarne una causa, anche se tutte le compagnìe hanno negato qualsiasi responsabilità. Secondo i geologi, è probabile che il riscaldamento delle acque possa essere causato da qualche attività geotermica non ancora identificata. Saranno necessarie ulteriori verifiche per la risoluzione del fenomeno.