L’alone di materiale gassoso che circonda la nebulosa Occhio di Gatto

MeteoWeb
Credit: Don Goldman

La nebulosa Occhio di Gatto (NGC 6543), è una delle migliori nebulose planetarie note del cielo, posta nella costellazione del Dragone. Scoperta da William Herschel il 15 febbraio 1786,fu la prima nebulosa planetaria il cui spettro venne analizzato, ad opera dall’astronomo amatoriale inglese William Huggins nel 1864. Le sue ossessionanti simmetrie sono viste nella regione centrale di questa allettante immagine, elabarata per rivelare l’enorme, ma estremamente debole, alone di materiale gassoso di circa 6 anni luce. Realizzata con i dati a banda larga, l’immagine mostra l’emissione molto forte ed estesa degli atomi ionizzati due volte in tonalità blu-verde, l’idrogeno ionizzato e l’azoto in rosso. Le nebulose planetarie rappresentano la fase finale della vita di una stella simile al Sole. Recentemente ne sono state trovate molte con aloni simile a quello di NGC6543, probabilmente originato durante precedenti episodi attivi nell’evoluzione della stella centrale. Gli astronomi stimano che l’età delle porzioni filamentose esterne di questo complesso abbia circa 50.000-90.000 anni.