Antartide: si sta sciogliendo la pista d’atterraggio ‘Casey’, Australia preoccupata

MeteoWeb

L’Australia e’ alla ricerca di un nuovo sito di atterraggio per gli aerei che riforniscono le sue tre basi in Antartide perche’ la pista attuale si sta sciogliendo. L’Australia possiede tre stazioni sul gelido continente: Casey, Davis e Mawson occupate da ricercatori e personale di supporto, e la pista Wilkins scavata nel ghiaccio che costituisce un collegamento di trasporto vitale. Ma la fusione della superficie della pista di atterraggio vicino Casey da 45 milioni di dollari australiani impone all’Australian Antarctic Division di cercare alternative, secondo quanto riporta il sito Phys.org.

La stazione di ricerca antartica australiana di Casey si trova a sessantacinque chilometri dalla Wilkins runway in Antartide. Le stazioni meteo hanno registrato un aumento delle temperature di due gradi centigradi negli ultimi cinquant’anni nella penisola antartica, circa il triplo dell’aumento della temperatura globale. “Durante i primi anni dopo l’introduzione del collegamento aereo australiano in Antartide nel 2007 le nostre operazioni sono state in piu’ occasioni ostacolate dallo scioglimento dei ghiacciai della attuale pista Wilkins”, ha spiegato un portavoce dell’Australian Antartic Division, “stiamo quindi cercando nuove soluzioni e studiando una serie di punti di sbarco alternativi o aggiuntivi per i velivoli vicino alle nostre tre stazioni in Antartide”. Gli aerei possono atterrare solo se la temperatura e’ al di sotto dei 5 gradi Celsius. Le basi australiane sono anche servite dalle navi ma il viaggio puo’ richiedere fino a due settimane, rispetto alle circa 4 ore di volo da Hobart in Tasmania.