Forte maltempo al centro e al sud: Campania, Abruzzo, Marche e Molise nella morsa di freddo e temporali

MeteoWeb

Maltempo con vento forte e pioggia battente, a tratti quasi grandine, per tutta la notte e nella prima mattina in Campania. Diverse le zone in cui si sono registrati allagamenti. Nel salernitano le situazioni piu’ critiche, soprattutto a Olevano sul Tusciano e Agropoli, dove e’ intervenuta la Protezione civile regionale; le zone in cui sono esondati corsi d’acqua erano pero’ scarsamente abitate e non ci sono state evacuazioni. Nel napoletano, centinaia le chiamate ai vigili del fuoco per box e cantinati allagati, nonche’ strade impercorribili. Disagi soprattutto per alberi, insegne e pali della luce danneggiati o abbattuti dalle raffiche. La Protezione civile campana ha prorogato fino alle 20 di stasera l’avviso di criticita’ e continua a monitorare le aree a rischio frane della regione.

Temperature a picco e circa 15 centimetri di neve nella stazione sciistica di Campitello Matese (Campobasso): la perturbazione annunciata dagli esperti ha interessato anche il Molise portando la prima neve della stagione sulle cime piu’ alte. Freddo anche nelle zone collinari. In nottata la temperatura minima registrata a Campobasso e’ stata di tre gradi.

Torna la neve in Abruzzo, complice anche il repentino abbassamento delle temperature: a Campo Imperatore, sul Gran Sasso, sono caduti circa otto centimetri di neve. Attualmente la temperatura e’ di tre gradi sotto lo zero e c’e’ una fitta nebbia. All’Aquila la temperatura e’ scesa fino a tre gradi, mentre a Pescara la colonnina di mercurio si e’ fermata a 13 gradi.

Pioggia, vento e temperature scese di una decina di gradi nelle Marche, dove la Protezione civile regionale segnala anche possibili nevicate a 900-mille metri di quota. Il maltempo ha investito tutta la regione, ma con maggiore intensita’ la fascia costiera, dove si segnalano anche forti mareggiate. Un miglioramento dovrebbe esserci a partire da domani. INtanto gli effetti del primo freddo stagionale invece, si faranno sentire in particolare nelle cittadine dell’entroterra collinare, a cominciare da Urbino, Fabriano e Camerino, dove le massime saranno comprese tra i 5 e 7 gradi.